Novena al Santo Gesù Bambino di Praga

Pregate, Pregate, Pregate!

NOVENA

a

GESÙ BAMBINO DI PRAGA





Gesù Bambino di Praga




Breve storia…



La devozione a Gesù Bambino è viva nel cuore di Santa Teresa d’Avila
(+1582) e di S. Giovanni della Croce (+1591), che la trasmettono ai figli e alle
figlie quale tesoro spirituale.

A Praga nel Carmelo sorto nel 1624 si vive in questo clima teresiano e sangiovannista.
I religiosi nel loro oratorio venerano un’immagine di Gesù Bambino, ricordando
l’invito di Gesù: “Se non vi farete come bambini non entrerete nel Regno
dei Cieli”. I miracoli ottenuti legano un’infinità di cuori all’immagine
di Gesù venerata a Praga. Si forma una catena di amore e di devozione, che,
diffusa in tutto il mondo prende il nome dalla città di origine.



primo
giorno


secondo
giorno


terzo
giorno


quarto
giorno


quinto
giorno


sesto
giorno


settimo
giorno


ottavo
giorno


nono
giorno






primo
giorno




O Bambino Gesù, eccomi ai tuoi piedi. Mi rivolgo a Te che sei tutto. Ho tanto
bisogno del tuo aiuto! Donami, o Gesù, uno sguardo di pietà e, poiché
sei omnipotente, soccorrimi nella mia necessità.



“Padre…” – “Ave…” – “Gloria…”



Per la tua divina Infanzia, o Gesù, concedimi la grazia che ti chiedo (si
esprime)
se è conforme al tuo beneplacito ed al mio vero bene. Non guardare
alla mia indegnità, ma alla mia fede e alla tua misericordia infinita.



INNO DEL SS. NOME DI GESÙ



I.

Gesù, pensiero amabile

al cuore vero gaudio

è più del miele l’intima

presenza tua dolcissima.

Né lingua può ripetere

parola mai esprimere

sol chi provò può credere

quant’è Gesù ineffabile.

Noi ti eleviamo grazie

Gesù, con preci e laudi

e Tu nel cielo accoglici

perché t’amiam nei secoli.

Amen.



II.

O Cristo Re mirabile

e Vincitore splendido

dolcezza ineffabile

ognor desiderabile.

Invitto Re di gloria

e d’inclita vittoria

Tu largitor di grazie

onor del cielo e gaudio.

A Te dal cuor s’innalzano

Gesù le preci e i cantici

coi Santi tuoi concedici

d’amare Te nei secoli.

Amen.



V/ Sia benedetto il nome del Signore.

R/ Ora e sempre.



Preghiera:

O Dio, che hai costituito l’Unigenito Figlio tuo Salvatore del genere umano, e volesti
che fosse chiamato Gesù: concedi propizio a noi, di potere un giorno contemplare
svelatamente in Cielo, Colui del quale sulla terra veneriamo il Santo Nome.

Amen.

indietro








secondo
giorno




O Gesù, splendore del Padre celeste, nel cui volto rifulge il raggio della
divinità, io t’adoro mentre ti confeso vero Figlio di Dio vivo. Ti offro,
o Signore, l’umile omaggio di tutto il mio essere. Ch’io non abbia mai a separarmi
da Te, mio sommo bene.



“Padre…” – “Ave…” – “Gloria…”

“Per la tua divina Infanzia…”

indietro










terzo
giorno




O santo Bambino Gesù, nel contemplare il tuo volto da cui traspare il più
dolce sorriso, mi sento animato da viva fiducia. Sì tutto spero dalla tua
bontà. Irradia, o Gesù, su di me e su quanti mi sono cari i tuoi sirrisi
di grazia, e io esalterò la tua infinita misericordia.



“Padre…” – “Ave…” – “Gloria…”

“Per la tua divina Infanzia…”

indietro










quarto
giorno




O Bambino Gesù, la cui fronte è recinta di corona, io ti riconosco
per mio divino sovrano. Non voglio più servire al demonio, alle mie passioni,
al peccato. Regna, o Gesù, su questo povero cuore, e rendilo tutto tuo per
sempre.



“Padre…” – “Ave…” – “Gloria…”

“Per la tua divina Infanzia…”

indietro










quinto
giorno




Io ti contemplo, o Redentore dolcissimo, rivestito d’un manto di porpora. È
la tua divisa regale. Essa mi parla di sangue! Quel Sangue che hai sparso per me.
Fa’, o Gesù Bambino, ch’io corrisponda al tuo sacrificio, e non ricusi, quando
mi offrirai qualche pena, di soffrire con Te e per Te.



“Padre…” – “Ave…” – “Gloria…”

“Per la tua divina Infanzia…”

indietro










sesto
giorno




O amabilissimo Bambino, nel vederti sorreggere il mondo, il mio cuore si riempie
di gaudio. Fra gli innumerevoli esseri che sostieni, vi sono anch’io. Tu mi vedi,
mi custodisci come cosa tua. Veglia, o Gesù, su di me ed aiutami nelle mie
necessità.



“Padre…” – “Ave…” – “Gloria…”

“Per la tua divina Infanzia…”

indietro










settimo
giorno




Sul tuo petto, o Bambino Gesù, sfavilla una Croce. È il vessillo della
nostra Redenzione. Anch’io, o divin Salvatore, ho la mia croce, che, sebbene leggera,
troppo spesso mi pesa. Aiutami tu a sostenerla, perché la porti sempre con
frutto. Ben sai quanto sono debole. Aiutami Gesù!



“Padre…” – “Ave…” – “Gloria…”

“Per la tua divina Infanzia…”

indietro










ottavo
giorno




Insieme con la Croce, sul tuo petto io scorgo, o Bambino Gesù un piccolo cuore.
È l’immagine del tuo Cuore, veramente d’oro per infinita tenerezza. Tu sei
l’Amico vero, che generosamente si dona, anzi s’immola per la persona amata. Riversa
ancora su di me, o Gesù, l’ardore della tua carità, e insegnami a corrispondere
al tuo amore.



“Padre…” – “Ave…” – “Gloria…”

“Per la tua divina Infanzia…”

indietro










nono
giorno




La tua destra onnipotente, o Piccolo Re, quante benedizioni ha versato su quelli
che ti onorano e t’invocano. Benedici anche me, o Bambino Gesù; l’anima mia,
il mio corpo, i miei interessi. Benedici le mie necessità per soccorrerle,
i miei desideri per esaudirli… Ascolta i miei voti, ed io benedirò ogni
giorno il tuo santo Nome.



“Padre…” – “Ave…” – “Gloria…”

“Per la tua divina Infanzia…”



testo tratto da
Homepage
of the Infant Jesus of Prague