Esame circa: devozione al SACRO CUORE DI GESÙ

Pregate, Pregate, Pregate!

PRATICA
DELL’ESAME DI COSCIENZA









S.Teresa di Gesù Bambino


“Sono
stata buona, oggi? Il Signore è contento di me?… E gli Angeli, mi voleranno
intorno?”

(S.Teresina all’età di quattro anni, tutte le sere rivolgeva alla sorella
Paolina questa domanda)




IV. ITINERARI DI ESAME PARTICOLARE PER ALCUNI PERIODI LITURGICI DELL’ANNO

60
– Devozione al SACRO CUORE DI GESÙ



PENSIERI




La divozione al S. Cuore, inseparabile da quella all’Eucaristia, ci rivela i palpiti
ineffabili di amore del divin Redentore nei tre grandi misteri dell’Incarnazione,
della Redenzione e dell’Eucaristia.

Questa divozione non consiste in nuove pratiche, ma nello spirito che deve animare
la pietà. È vero culto quello che porta a riprodurre in noi líinteriore
di Gesù. Infatti la «divozione a un cuore, non può propriamente
risiedere se non nel cuore; e deve tendere a trasformare i nostri cuori, per renderli
conformi a quello di Gesù; Fac cor nostrum secundum Cor tuum»
(P. Giuseppe Perazzi. S. J). Perciò dobbiamo far nostri i suoi sentimenti,
insegnamenti, esempi, mediante l’amore, la fiducia e la riparazione;
poiché la divozione al Sacro Cuore è una divozione eminentemente riparatrice:
così l’ha voluta Gesù stesso.


  • Ecco
    il Cuore che ha tanto amato gli uomini; eppure da essi, io non ricevo che ingratitudine
    e disprezzo.

  • Non
    so se nella vita spirituale vi sia altro esercizio di divozione, più atto
    ad elevare in poco i tempo un’anima all’alta perfezione, e a farle gustare le vere
    dolcezze che si trovano nel servizio di Gesù Cristo. S. MARGHERITA MARIA ALACOQUE.

  • È
    difficile farsi un’idea delle delizie gustate dall’anima che attraverso questa apertura,
    arriva al cuore di Gesù, Rinunzio a esprimerlo; fatene l’esperienza, e io
    saprete. S. BONAVENTURA (De Stim. Amor, cap. 1).

  • Oh,
    quanto é dolce la morte, dopo aver vissuto con divizione costante al Cuore
    di Colui che ci dovrà giudicare! S. MARGHERITA MARIA ALACOQUE.

I
ESERCIZIO

1. Ho
tenuto l’immagine del S. Cuore sul tavolo di lavoro, e l’ho salutala nei vari posti
della casa?

2. Oggi ho offerto la S. Comunione in riparazione e ammenda al S. Cuore?

3. Ho ripetuto il numero di volte fissato la giaculatoria prevista per oggi?

4. Mi sono unito alle adorazioni di Gesù verso il Padre? (Minimo).

5. Ho riprodotto realmente in me le virtù dellíumiltà e della dolcezza,
per imitare Gesù? (Vittorie).

II
ESERCIZIO

1. Ho
tatto gli atti di amore al S. Cuore, fissati per oggi?

2. Mi sono unito alle disposizioni interiori di Gesù nel pregare, nel parlare,
nell’operare?

3. Oggi ho offerto le mie principali azioni e pene, in riparazione al S. Cuore, per
me e per altri?

4. Ho «vissuto» in questo giorno la mia consacrazione al Cuore di Gesù,
considerandomi come «cosa sua», nelle difficoltà incontrate?

5. Ho profittato di qualche occasione favorevole per invogliare altri alla divozione
verso il S. Cuore?



ASPIRAZIONI

O Cuore
amorosissimo di Gesù, io pongo in Voi tutta la rnia fiducia, perchè
temo tutto dalla mia debolezza, ma spero tutto dalla vostra bontà! S. M
ARGHERITA M. ALACOQUE

Cor Jesu, flagrans, amore nostri, inflamma cor nostrum amore tui! – Cuore di Gesù,
che ardete di amore per noi infiammate i nostri cuori di amore per Voi!.

Jesu, mitis et humilis corde, fac cor nostrum secundum Cor tuum.

Sacro Cuore di Gesù, io mi do a Voi per mezzo di Maria.

Preghiera
d’intercessione al S. Cuore di Gesù

O Cuore
sacratissimo di Gesù, spandete in larga copia le vostre benedizioni sulla
santa Chiesa, sul Sommo Pontefice e su tutto il clero; date ai giusti la perseveranza,
convertite i peccatori, illuminate gli infedeli, benedite i nostri parenti, amici
e benefattori; assistete i moribondi, liberate le Anime del purgatorio; e stendete
su tutti i cuori, il dolce impero del vostro amore. Così sia!






PRECEDENTE


INDICE DI

«PRATICA DELL’ESAME DI COSCIENZA»


PROSSIMA