Esame circa: VANITÀ, VANAGLORIA

Pregate, Pregate, Pregate!

PRATICA
DELL’ESAME DI COSCIENZA









S.Teresa di Gesù Bambino


Sono
stata buona, oggi? Il Signore è contento di me?… E gli Angeli, mi voleranno
intorno?

(S.Teresina all’età di quattro anni, tutte le sere rivolgeva alla sorella
Paolina questa domanda)




II. ITINERARI DI ESAME PARTICOLARE SUGLI OSTACOLI DA SUPERARE


3
– VANITÀ VANAGLORIA


Pensieri
da meditare:


  • Il Signore
    conosce i pensieri dell’uomo, non sono che un soffio (1).

  • Ti lodi
    un altro, e non la tua bocca un estraneo, e non tue labbra (2).

  • Non
    t’invanire della statura o dell’avvenenza del tuo corpo, che per piccola malattia
    si altera e

  • si sfigura
    (3).

  • Gesù:
    Guardatevi dal praticare le vostre buone opere davanti agli uomini per essere da
    loro ammirati, altrimenti non avrete ricompensa presso il Padre vostro che è
    nei cieli. (4).

  • Chi
    pratica la virtù pel desiderio, di stima umana, vende a vil prezzo una cosa
    di gran valore: cambia un tesoro che vale il regno dei cieli, con la moneta corrente
    di un applauso banale (5).

  • Certuni
    sarebbero divenuti grandi uomini, se non fossero stati lodati, la lode li ha resi
    vani e sciocchi, perché nei discorsi e nei modi di agire, non c’è uomo
    più sciocco dell’uomo vano (6).

I
ESERCIZIO

1. Ho
parlato di me senza necessità?

2. Ho avuto qualche ricercatezza per: capelli, unghie, uso esagerato dello specchio;
nel portamento?

3. Ho detto o fatto nulla, per attirare su di me l’attenzione, la stima, l’ammirazione
degli altri?

4. Mi sono vantato di quello che ho detto, fatto, letto, visto?

5. Mi sono premesso ritorni di amor proprio su parole, azioni, risultati avuti?

6. Ho fatto qualche riflessione sulla vanità della gloria umana? (Minimo di
volte da fissare).

II
ESERCIZIO

1. Mi
sono inorgoglito interiormente, paragonandomi ad altri?

2. Ho parlato delle cose mie, a lungo e con molta soddisfazione?

3. Mi sono applicato più a nascondere qualche mio sbaglio, che a evitarlo?

4. Quante volte ho rinnovato oggi la purità d’intenzione, al fine di cercare
solo l’approvazione di Dio?

5. Ho chiesto ferventemente a Dio, il numero di volte da me stabilito, un po’ di
santa umiltà?

NOTE

(1) Sal
94,11.

(2) Prov 27,2.

(3) I Imit., 7,2.

(4) Mt 6,1.

(5) S. Greg., Moral. 8.

(6) Bourdaloue: Pens. divers.











PRECEDENTE


INDICE DI

«PRATICA DELL’ESAME DI COSCIENZA»


PROSSIMA