Esame circa: LOTTA MORALE, COMBATTIMENTO SPIRITUALE

Pregate, Pregate, Pregate!

PRATICA
DELL’ESAME DI COSCIENZA









S.Teresa di Gesù Bambino


Sono
stata buona, oggi? Il Signore è contento di me?… E gli Angeli, mi voleranno
intorno?

(S.Teresina all’età di quattro anni, tutte le sere rivolgeva alla sorella
Paolina questa domanda)




III. ITINERARI DI ESAME PARTICOLARE SULLE VIRTÙ E BUONE ABITUDINI DA ACQUISTARE


21
– LOTTA MORALE, COMBATTIMENTO SPIRITUALE



Stimoli alla lotta generosa.


  • Chi
    vince se stesso, merita maggior lode di chi espugna le fortezze (1).

  • L’invito
    di Gesù: Chi vuoi venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda ogni giorno
    la sua croce, e mi segua (2).

  • Per
    darsi a Dio, bisogna dapprima conquistarsi. MONS. DETROIT.

  • Tanto
    sarà il tuo profitto, quanta sarà la violenza che ti farai (3).

  • Resistendo
    alle passioni e non già secondandole, si trova la vera pace dell’anima (4).

  • L’uomo
    gode vera pace e libertà, quando la carne è sottomessa allo spirito,
    e lo spirito a Dio (5).

I
ESERCIZIO

1. Ho
accettato, senza lamentarmi, i sacrifìzi, le privazioni, le contrarietà
di oggi?

2. Mi sono sottomesso alle minute esigenze dell’obbedienza e del regolamento? (Numero
delle mancanze).

3. Nonostante qualche malumore o contrarietà, ho mostrato il volto, sereno
e contento?

4. Ho respinto sollecitamente qualche stimolo o suggestione al male?

5. Mi sono fatto trascinare da cattivi esempi o consigli?

6. Ho chiesto spesso a Dio, le grazie necessarie a trionfare delle mie passioni?
(Numero di volle, da fissare).

II
ESERCIZIO

1. Ho
dominato la mia sensibilità, l’immaginazione, la suscettibilità?

2. Ho trascurato qualche dovere, che non mi andava a genio? (Mancanze).

3. Sono stato egoista, ricercando i miei gusti e comodi?

4. Ho praticalo le risoluzioni, prese nella mia ultima meditazione?

5. Quante volte ho preso una positura volutamente un po’ incomoda, per contrariare
la mia natura?

6. Quante volte ho chiesto con fervore a Dio: «Rivestitemi o Signore, dell’uomo
nuovo, creato secondo Dio, nella giustizia e nella santità»? (Minimo
da fissare).

ASPIRAZIONI

Miserere
mei. Domine, quoniam infirmus sum; sana me. Domine! Signore, ti muovi a pietà
di me, che sono malato: sanami, o Signore! Ps., 6,3.

O mio Signore Gesù. fate che con la giusta violenza a me stesso, io riporti
vittoria sulle mie passioni, e rapisca un giorno il regno dei Cieli! (Cf. Mt., 11.
12),

Cuore di Gesù, vittima di carità, fate che io sia per Voi ostia viva,
santa e accetta a Dio (500 g. d’ind.).

O Gesù, fate che io sia vostro, tutto vostro, e sempre vostro (300 g.).

Dignare me, laudare Te, Virgo sacrata; da mihi virtutem contra hostes tuos: Fatemi
degno di lodarvi, Vergine santissima; datemi forza contro i vostri nemici! (300 g.).

NOTE

(1) Prov
16, 32

(2) Lc 9, 23.

(3) I Imit. 25, 11.

(4) I Imit. 6, 2.

(5) 3. Leo. Serm. 9 de Nativit.










PRECEDENTE


INDICE DI

«PRATICA DELL’ESAME DI COSCIENZA»


PROSSIMA